TERMINI DEL SURF E GERGO DEL SURF

Capire i termini del surf e lo slang del surf

Se volete imparare a fare surf, dovete conoscere i termini e lo slang del surf. Il surf è uno stile di vita, non solo uno sport, e ogni sottocultura ha il suo gergo. Lo slang dei surfisti è probabilmente uno dei più riconoscibili e si trova in tutto il mondo.

La maggior parte dei Paesi con una cultura del surf consolidata ha di solito termini da surfista anche nella propria lingua madre. Tuttavia, la maggior parte dei termini utilizzati per il surf sono stati coniati da surfisti americani, hawaiani, sudafricani e australiani, per cui non sono stati tradotti e sono solitamente utilizzati in inglese.

Consultate il nostro glossario dello slang del surf per conoscere alcuni termini comuni utilizzati dalla maggior parte dei surfisti di tutto il mondo.

Telaio A

Un’onda con un picco che si infrange a destra e a sinistra. Ha la forma della lettera A, quindi si chiama A-Frame.

Onda A-frame - termini del surf

Onda A

Aereo

Un trick in cui si salta dalla cima di un’onda con la tavola e si atterra su una parete, continuando la corsa. Spesso è combinata con una rotazione intorno al proprio asse. Può essere eseguito a 360 o 720 gradi. Quando viene spuntato nella parte posteriore, si chiama Alley Ооp. Attualmente questi trucchi sono considerati i più difficili del surf e sono eseguiti bene solo da pochi surfisti professionisti.

Aerial - termini per il surf

Surf aereo

Backdoor

Prendere un’onda dal lato opposto del picco per entrare direttamente nel barile creato dalla caduta del labbro. Su molte onde di alto livello, questo è il modo in cui si surfa. I principianti dovrebbero evitare questo tipo di spot per non farsi male.

Lato posteriore

Posizione di surf con le spalle all’onda.

Surf sul retro

Surfing Backside

Barile

Il barile è la parte più cava e radicale dell’onda. Può essere vicino alla power pocket o più avanti lungo l’onda, dove il terreno diventa temporaneamente meno profondo e poi di nuovo più profondo, permettendo al surfista di essere letteralmente coperto dal lip crash e di uscire. Di solito, è necessario che il vento dalla riva faccia reggere meglio la parete, consentendo di essere sbarrati. Questa manovra di surf richiede molte abilità e conoscenze oceaniche.

Barrel riding

Pausa in spiaggia

Uno spot per il surf dove le onde si infrangono su un fondale sabbioso. I vantaggi di questi spot sono la sicurezza, dato che il fondale è morbido, e la disponibilità di bagnini e scuole di surf. I banchi di sabbia sono in costante movimento e non sono sempre facili da leggere come le barriere coralline. Inoltre, le correnti sono spesso forti e i nuotatori devono rimanere in vista dei bagnini. I beach break possono essere tranquilli, come a Lacanau o nel nostro home spot Famara, oppure molto forti e assolutamente inadatti ai principianti, come a Puerto Escondido.

Beach Break Playa Famara

Bluscita

Male condizioni di surf a causa del vento. Il vento è troppo forte o proviene dalla direzione sbagliata, rendendo il surf spiacevole o addirittura impossibile.

Giramento in basso

La virata in basso sarà probabilmente la vostra prima manovra nel surf. Questa è la base di tutto. La virata viene effettuata sul fondo dell’onda. Può essere eseguito frontalmente, come nella foto di esempio, o posteriormente, con la schiena rivolta verso il fronte dell’onda.

bottom turn - termini del surf

Surfista che esegue un Bottom Turn

Pausa

Si chiama break il luogo in cui le onde si infrangono. Può essere qualsiasi tipo di spot per il surf.

Intagliare

Il carve è una virata sul fronte dell’onda in cui uno dei rail della tavola è immerso nell’acqua.

Scolpire – (Fonte :REDSTARSURF)

Catturato all’interno

Rimanere intrappolati o bloccati tra la riva e le onde che si infrangono.

Canale

Un canale è una corrente che spinge attraverso una zona d’acqua più profonda dove le onde si infrangono raramente, rendendo più facile l’uscita a remi.

Choppy

Onde agitate e irregolari a causa delle condizioni del vento.

Quando c’è vento, meglio fare kitesurf – (Fonte: REDSTARSURF)

Chiusura

Quando un’onda si infrange in una sola volta coprendo l’intero fronte dell’onda, rendendo impossibile la cavalcata. Evitare le chiusure.

Arricciatura

La parte superiore dell’onda si infrange verso la spalla dell’onda.

Cutback

Il cutback è una manovra in cui si gira la tavola verso la tasca, idealmente si colpisce il labbro di curling e si torna verso il muro. Questa manovra di base dà velocità per il turno successivo.

Cutback – (Fonte: REDSTARSURF)

Pattuglia all’alba

Controllo del surf all’alba

Ponte

La parte superiore di una tavola da surf si chiama Deck.

Ding

Danni causati da cadute, urti, ecc.; le ammaccature devono essere asciugate e riparate per evitare che la tavola da surf si riempia d’acqua.

Drop-In

Per mettersi in mezzo alla strada di un surfista che sta già surfando un’onda.

Dalla nostra prospettiva, il surfista a sinistra è caduto contro il surfista a destra – (Fonte: REDSTARSURF).

Tuffo d’anatra

La tecnica per superare le onde e raggiungere la formazione. Appena prima che l’onda rotta stia per darvi un pugno, spingete il naso sotto l’acqua, poi la coda e finite di tuffarvi sulla nostra tavola. L’importante è immergersi profondamente e rimanere attaccati alla tavola finché non si esce dall’altra parte. I duck dive si eseguono di solito su tavole corte.

Rotolo eschimese

La tecnica di rotolare con la tavola da surf permette al surfista di superare un’onda senza essere trascinato a riva. Gli Eskimo Rolls sono solitamente eseguiti su longboard e funboard; lo stesso vale per i Turtle Rolls.

Il volto

La parte surfabile di un’onda che sta per infrangersi. Il fronte dell’onda è il luogo in cui si effettuano le virate e le manovre.

Pinne

Dispositivi simili a timoni attaccati alla base di una tavola da surf. Le pinne consentono di sterzare e di imprimere alla tavola velocità e direzione. Le pinne vengono solitamente utilizzate in serie di tre (vedi Thruster).

Pesce

Una tavola da surf arrotondata, corta e larga, che è facile da pagaiare e permette di surfare onde morbide, consentendo al contempo manovrabilità e velocità (5-6ft).

Piatto

Onde minime o nulle. Siamo felici di avere sede in uno dei luoghi più belli e coerenti d’Europa. Le giornate piatte sono estremamente rare a Lanzarote.

Schiume

I Foamies sono tavole da surf morbide per principianti costruite in schiuma (7-9 piedi). Molto sicuro e facile da surfare. I principianti dovrebbero sempre iniziare a imparare a surfare su un Foamie. Attenzione, le scuole di surf, dove le lezioni si svolgono su tavole rigide, non devono essere considerate professionali.

Surf con un Foamie – (Fonte: REDSTARSURF)

Lato anteriore

La posizione in cui si surfa su un’onda rivolti verso la parete con il petto.

Funboard

Una tavola da surf di media lunghezza con un naso rotondo che di solito va dai 6’8 ai 7’10 piedi di lunghezza.

Vetroso

La superficie liscia di un’onda, quando non è disturbata dal vento. Condizioni perfette per il surf.

Piede di Pippo

Surfare con il piede destro in avanti sulla tavola.

Un surfista imbranato – (Fonte : REDSTARSURF)

Nodoso

Surf pesante, grande e pericoloso. Condizioni estreme.

Sala verde

L’interno di un’onda che sta per esplodere. Il posto giusto.

Un surfista all’interno della green room – (Fonte: REDSTARSURF)

Onda verde

Un’onda ininterrotta che ha colpito un banco di sabbia o una barriera corallina, apre lo spazio per un giro.

L’onda d’urto

Mareggiata che ha percorso un lungo tratto dell’oceano, creata da tempeste al largo e che di solito crea onde potenti.

Grom

Un giovane surfista, alias grommet.

Pistola

Una tavola da surf grande e appuntita realizzata specificamente per il surf su grandi onde e di solito progettata per un’onda specifica (ad esempio Mavericks gun o Waimea Gun); alias rhino chaser.

Impiccagione Cinque

Cavalcare un longboard con 5 dita dei piedi fuori dal nose della tavola.

Appeso al chiodo

Espressione hawaiana che indica un atteggiamento disinvolto; vedi shaka.

Hang-Ten

Guidare un longboard con tutte e 10 le dita dei piedi fuori dal nose della tavola.

Il calore

Un periodo di competizione in una gara di surf.

Onde cave

Canne, tubi.

Ibrido

Un design di tavola da surf che combina le alte prestazioni di una shortboard con la larghezza, la coda e talvolta il naso di un fish. Un ibrido è una buona scelta per le onde mosse o per i surfisti che cercano un volume extra.

Zona d’impatto

La zona d’impatto è quella in cui si infrangono le onde. Evitare la zona d’impatto quando si esce con la pagaia.

All’interno

Ovunque, tra le onde che si infrangono e la costa.

Uscita a calci

Passare sopra o attraverso la parte posteriore dell’onda quando si termina una corsa.

Bailing – (Fonte: REDSTARSURF)

Kook

Un surfista che si comporta in modo inappropriato secondo il galateo del surf. Di solito, un kook ha un livello di surfata molto basso, assolutamente ignaro di essere una seccatura o addirittura un pericolo per gli altri surfisti in acqua. Inoltre, un kook può essere qualcuno che non capisce la cultura o lo stile di vita del surf.

Mancino

Un’onda che si infrange a sinistra dalla prospettiva del surfista.

Un’onda che si infrange a sinistra dalla prospettiva del surfista – (Fonte: REDSTARSURF)

Linea di prodotti

Il punto in cui si infrangono le onde. I surfisti si mettono in fila per prendere le onde.

Linee

Le linee delle onde che si avvicinano alla riva.

Labbro

La parte dell’onda che si inclina quando si infrange è quella in cui si trova la maggior parte della potenza.

Un surfista che tocca le labbra dell’onda durante una manovra – (Fonte: REDSTARSURF)

Il localismo

L’aggressività dei surfisti locali nei confronti di quelli non locali. Come evitare il localismo? Leggete il nostro articolo sul galateo del surf.

Gli abitanti del luogo

Surfisti locali. I ragazzi di solito conoscono meglio i loro luoghi di residenza. Rispettate sempre i surfisti locali quando viaggiate.

Longboard

Tavola da surf lunga, 9 piedi o più con un naso rotondo. Il longboard è lo stile classico del surf.

Disordinato

Condizioni di navigazione irregolari e imprevedibili.

Mush

Onde non potenti, troppo morbide per essere surfate.

Naso

La parte anteriore delle tavole da surf si differenzia per le forme.

Tuffo dal naso

L’immersione in acqua con il naso della tavola da surf è solitamente eseguita dai surfisti principianti dopo o durante il decollo.

Offshore

Il vento migliore per il surf. Il vento soffia dalla riva verso l’oceano, rallentando l’onda, rendendola più bassa e levigando la sua superficie. Perfetto per i barili.

A terra

Vento che soffia dall’oceano verso la costa e che di solito distrugge le onde, creando il chop.

Spese generali

Altezza approssimativa delle onde misurata in base all’altezza del surfista. Il labbro di un’onda sopraelevata è leggermente più alto del surfista sull’onda. In conclusione, le onde doppie sopraelevate sarebbero il doppio dell’altezza del surfista.

Surfare un’onda tripla sopraelevata a Lanzarote – (Fonte: REDSTARSURF)

Picco

La parte più alta di un’onda che si infrange crea una spalla destra e una sinistra da cavalcare.

Spalla destra e sinistra a cavallo – (Fonte: REDSTARSURF).

Pozzo

La parte più incavata di un’onda che si infrange.

Pit – (Fonte: REDSTARSURF)

Denocciolato

Quando un surfista viene colpito da un barile.

Tasca

La tasca chiamata anche tasca d’onda è la più potente e la più ripida. parte dell’onda, proprio vicino al labbro di rottura. I surfisti progressivi surfano molto vicino alla tasca, per eseguire manovre più radicali, generando maggiore velocità.

Interruzione del punto

Si chiama point-break un tipo di onda che si infrange sulla terraferma o sugli scogli che fanno parte della linea di costa. Le onde di solito si avvolgono intorno a un point break. In conclusione, le interruzioni di punto possono essere a destra o a sinistra.

Pompaggio

Ottime condizioni di surf. Non deve essere grande, ma bello e consistente.

Faretra

In pratica, una faretra significa tavole da surf. Da un lato, può essere la collezione privata di tavole da surf del surfista. Allo stesso modo, per quiver si intende la gamma completa di un determinato modello di tavola da surf in tutte le dimensioni o forme disponibili.

Rotaie

I lati o i bordi della tavola da surf. Lo spessore dei rails ha un enorme impatto sulla galleggiabilità della tavola da surf e sulla sua manovrabilità.

Riformatore

Un’onda creata da un’onda più grande precedentemente infranta più al largo. L’acqua bianca di un’onda infranta continua a viaggiare verso la riva. Quando colpisce il banco di sabbia o la barriera corallina successiva, inizia a riformarsi e a rompersi di nuovo. È un’onda riformatrice. Di solito, è molto più piccola e più debole dell’onda madre precedentemente interrotta. Questo rende i reformer molto popolari tra i surfisti principianti.

Piedi regolari

Surfare con il piede sinistro in avanti (al contrario: goofy).

Un normale surfista (Fonte: REDSTARSURF)

Mancino destro

Un’onda che si infrange a destra dalla prospettiva del surfista.

Un’onda che si infrange a destra dalla prospettiva del surfista – (Fonte: REDSTARSURF)

Diritto di passaggio

La priorità per un’onda è data al surfista più vicino alla parte di rottura dell’onda.

Riptide

Una forte corrente superficiale che scorre dalla costa verso il mare, detta anche corrente di strappo o rip.

Rocker

La curva della tavola da surf dal nose al tail, o da un rail all’altro. Il rocker basso facilita la pagaiata, ottimo per le onde grasse della spiaggia. Un maggiore rocker rende la tavola più maneggevole. Altrettanto importanti sono il rocker del naso e quello della coda. Il Nose Rocker, ad esempio, impedisce la caduta in picchiata nelle onde cave. Ulteriori informazioni sui rocker nel design delle tavole da surf.

Sezione

Segmento o parte di un’onda. Una sezione può essere veloce, lenta, vuota, grassa o chiusa. Un’onda è solitamente composta da diverse sezioni.

Set

Un gruppo di onde che si dirigono verso la riva.

Shaka

Un gesto della mano hawaiano usato dai surfisti per esprimere “ciao”, “cool”, “grande”; viene fatto estendendo il pollice e il mignolo.

Shaka – (Fonte : REDSTARSURF)

Forma

Quando si parla di un’onda: Termine che descrive la qualità di un’onda quando si infrange.

Quando si parla di tavole da surf: Per shape si intende il design della tavola da surf.

Modellatore

Un designer e produttore di tavole da surf su misura. Guardate alcuni di loro: Al Merrick, Pyzel, Timmy Patterson, Dylan Longbottom, Mark Phipps, Jeff Doc

Shorebreak

Onde solitamente insuperabili, che si infrangono proprio sulla riva.

Shortboard

Una tavola da surf corta va dai 5 ai 7 piedi, di solito con un naso appuntito, progettata per il surf da prestazione con manovre radicali.

Surfisti avanzati con tavola corta – (Fonte: REDSTARSURF)

Spingere

Spostamento della tavola da surf di 180° o 360° sotto il surfista durante la navigazione.

Shove-it – (Fonte: REDSTARSURF)

Malato

Impressionante, impressionante. Sick, inoltre, può essere definito come un’incredibile condizione di surfata o una manovra molto radicale e ben eseguita.

A fessura

Un surfista, perfettamente posizionato all’interno di una botte.

Serpeggiante

Pagaiare intorno, sotto o sopra un altro surfista per avere il diritto di precedenza; un modo per “rubare” un’onda. Quando si fa un serpente, molto probabilmente non ci si rende popolari tra gli altri surfisti in acqua.

Pannello morbido

Tavola da surf per principianti; vedi Foamies.

Zuppa

La schiuma di un’onda o di un’acqua bianca. Di solito viene subito dopo la lavatrice.

Fuoriuscita

Quando un surfista esce da un barile viene spinto da dietro dagli schizzi d’acqua provenienti dall’interno del barile.

Sputare

L’acqua viene spruzzata dall’interno di un barile quando l’onda si infrange.

Bastone

Un bastone è un’altra parola per indicare una tavola da surf.

Stufa

Pompato, estremamente felice o eccitato. Lo Stoke è anche eccitazione o entusiasmo.

Stremati dopo le lezioni di surf – (Fonte: REDSTARSURF)

Stringer

La piccola fascia di legno incorporata lungo la tavola funge da dorsale. Uno dei componenti principali di una tavola da surf è essenziale per la sua solidità.

Bello

Fondamentalmente il termine swell si riferisce a masse d’acqua che viaggiano nell’oceano. Le mareggiate possono provenire da diverse direzioni e possono essere distinte in mareggiate da terra o da vento. Il moto ondoso influenza l’altezza, la forma e la potenza delle onde.

Coda

La parte posteriore di una tavola da surf.

Decollo

Cogliere un’onda.

Propulsore

Una tavola da surf a tre pinne creata nel 1982 da Simon Anderson; la configurazione di pinne più comune oggi consente controllo e manovrabilità.

Tubo

Come il Barrel, la parte cava di un’onda arricciata.

Un tubo a Lanzarote – (Fonte: REDSTARSURF)

Rotolo di tartaruga

La tecnica di rotolamento con la tavola da surf che permette a un surfista di superare un’onda senza essere trascinato a riva; vedi anche Eskimo Roll.

Muro

Un’altra parola per indicare la faccia dell’onda.

Lavatrice

Essere rotolati sott’acqua da un’onda che si infrange.

Onda Hog

Un surfista, non disposto a condividere le onde.

Cera

Sostanza utilizzata per strofinare la coperta di una tavola da surf per migliorare la presa.

Acqua bianca

La schiuma di un’onda che si infrange.

Spazzare via

Cadere da un’onda mentre la si sta surfando.

Lavorata

Essere sbalzati da un’onda e passare attraverso la lavatrice.

Se vi piace questo glossario del surf, non esitate a consultare le altre pagine per saperne di più sul galateo del surf e sul design delle tavole da surf.

Trovate la nostra scuola di surf e il nostro surf camp a Caleta de Famara, Lanzarote, Isole Canarie. Non vediamo l’ora di darvi il benvenuto nella nostra bellissima isola!